Richer, monaco a Saint-Remi di Reims e allievo di Gerbert d’Aurillac, negli ultimi anni del X secolo intraprese, con l’intento di farne dono al suo maestro, la stesura di un testo di argomento storiografico, ma fortemente condizionato da chiare ambizioni letterarie, sul modello di alcuni autori classici, a partire da Sallustio. Il saggio sullo stile dello storiografo Richer di Reims è inserito nella prima traduzione italiana (a c. di P. Rossi) mai pubblicata.

Lo scrittoio di Richer

CACCIARI, ANTONIO
2008

Abstract

Richer, monaco a Saint-Remi di Reims e allievo di Gerbert d’Aurillac, negli ultimi anni del X secolo intraprese, con l’intento di farne dono al suo maestro, la stesura di un testo di argomento storiografico, ma fortemente condizionato da chiare ambizioni letterarie, sul modello di alcuni autori classici, a partire da Sallustio. Il saggio sullo stile dello storiografo Richer di Reims è inserito nella prima traduzione italiana (a c. di P. Rossi) mai pubblicata.
Richer di Reims, Historiae (888-998)
261
271
Cacciari A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/59382
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact