Le organizzazioni come sistemi vitali: alcune riflessioni su Gino Martinoli e la matrice olivettiana