La legittimazione ottenuta dalla fecondazione medicalmente assistita, tramite l'intervento della Corte costituzionale, ha ottenuto un atteggiamento ostativo da parte della Regione Lombardia, che aveva disposto un trattamento economico differente a carico del richiedente, nel caso della sola fecondazione eterologa. Per il Consiglio di Stato si tratta di una discriminazione.

Costituisce discriminazione la richiesta di pagamento preteso nei soli casi di fecondazione eterologa

D'ONOFRIO, PACO
2016

Abstract

La legittimazione ottenuta dalla fecondazione medicalmente assistita, tramite l'intervento della Corte costituzionale, ha ottenuto un atteggiamento ostativo da parte della Regione Lombardia, che aveva disposto un trattamento economico differente a carico del richiedente, nel caso della sola fecondazione eterologa. Per il Consiglio di Stato si tratta di una discriminazione.
2016
D'Onofrio, Paco
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/586472
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact