Dall’incontro delle categorie Philosophy e Children nasce la “Philosophy for Children”. Essa pone al centro lo sviluppo del pensiero complesso nelle sue componenti: critica, etica, affettiva, creativa… attraverso il “Fare filosofia” inteso come un attivo pensare insieme, guidato dalla figura del teacher che anima una vera e propria “comunità di ricerca”. Mattew Lipman ha portato la pedagogia di Dewey nell’ambito di quello che possiamo chiamare “attivismo del pensiero infantile”: ai bambini e alle bambine si possono offrire strumenti e momenti tali da renderli capaci di pensiero critico, di ragionamento intorno agli accadimenti, di costruttive relazioni con l’ambiente e con gli altri.

PHILOSOPHY FOR CHILDREN: PER UN’EDUCAZIONE AL PENSARE INSIEME

SCARPINI, MARIANGELA
2017

Abstract

Dall’incontro delle categorie Philosophy e Children nasce la “Philosophy for Children”. Essa pone al centro lo sviluppo del pensiero complesso nelle sue componenti: critica, etica, affettiva, creativa… attraverso il “Fare filosofia” inteso come un attivo pensare insieme, guidato dalla figura del teacher che anima una vera e propria “comunità di ricerca”. Mattew Lipman ha portato la pedagogia di Dewey nell’ambito di quello che possiamo chiamare “attivismo del pensiero infantile”: ai bambini e alle bambine si possono offrire strumenti e momenti tali da renderli capaci di pensiero critico, di ragionamento intorno agli accadimenti, di costruttive relazioni con l’ambiente e con gli altri.
INFANZIA
Scarpini, Mariangela
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/584415
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact