Un Aristotele redivivo avrebbe inserito il cinema nella sua Poetica?