Introduzione, a Mario Tobino, Il Clandestino