Giampiero Neri e la contaminazione della poesia