“Pietre o gemme uguali sono”. Lo sguardo del Signore di Fortuna (sâheb-e dowlat) nelle lettere persiane medievali