Il nuovo Centro Studi per l'Archeologia dell'Adriatico intende promuovere lo scambio tra le due sponde dell'Adriatico, con particolare attenzione ai siti di Burnum (in Croazia) e di Phoinike (Albania). I nuovi dati emersi in territorio balcanico verranno messi in rapporto con la realtà archeologica della valle del Tronto in ambito marchigiano.

L'Adriatico: un ponte d'acqua

LEPORE, GIUSEPPE;GIORGI, ENRICO;CURCI, ANTONIO
2007

Abstract

Il nuovo Centro Studi per l'Archeologia dell'Adriatico intende promuovere lo scambio tra le due sponde dell'Adriatico, con particolare attenzione ai siti di Burnum (in Croazia) e di Phoinike (Albania). I nuovi dati emersi in territorio balcanico verranno messi in rapporto con la realtà archeologica della valle del Tronto in ambito marchigiano.
Groma 1. Archeologia tra Piceno, Dalmazia ed Epiro.
8
8
G. Lepore; E. Giorgi; A. Curci
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/55405
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact