La rete di stazioni GNSS permanenti attualmente presente in Italia è costituita da più di 700 siti. Queste stazioni sono distribuite in modo non omogeneo sul territorio e sono caratterizzate da una forte disomogenietà; infatti possono differire tra loro per diversi motivi, quali ad esempio: le caratteristiche della strumentazione utilizzata; la collocazione dell'antenna ricevente (roccia, edificio); il tipo di supporto antenna utilizzato (tripode INGV, supporto UNIBO-Max, staffa), gli scopi per cui è stata realizzata la stazione (studio e monitoraggio scientifico, supporto per il posizionamento in tempo reale o altro). Questi fattori possono influire pesantemente sulle caratteristiche delle serie temporali giornaliere della posizione introducendo segnali periodici e non ed influire in modo non trascurabile sulle caratteristiche del rumore presente nelle serie temporali della posizione di queste. Per cercare di individuare possibili correlazioni tra questi fattori e le caratteristiche delle stazioni permanenti italiane, le serie temporali della posizione ottenute elaborando le osservazioni giornaliere con due diversi software (Gipsy/OASIS e Gamit /Globk) sono state analizzate. In particolare, è stata utilizzata l'analisi spettale per individuare i principali segnali periodici presenti nelle serie temporali della posizione. Inoltre, le serie temporali sono state analizzate per determinare le caratteristiche del rumore presente per tentare di correlarlo con le diverse tipologie di installazione e/o gestione presenti nella rete rete italiana. E' stata anche utilizzata un'analisi di tipo principal component analysis (PCA) allo scopo di individuare possibili segnali comuni a stazioni presenti in determinate aree o a siti che presentano tipologie di installazione o gestione simili.

Caratteristiche della stazioni GNSS permanenti italiane

CENNI, NICOLA;BARBARELLA, MAURIZIO;BELARDINELLI, MARIA ELINA;GANDOLFI, STEFANO;POLUZZI, LUCA;TAVASCI, LUCA;
2015

Abstract

La rete di stazioni GNSS permanenti attualmente presente in Italia è costituita da più di 700 siti. Queste stazioni sono distribuite in modo non omogeneo sul territorio e sono caratterizzate da una forte disomogenietà; infatti possono differire tra loro per diversi motivi, quali ad esempio: le caratteristiche della strumentazione utilizzata; la collocazione dell'antenna ricevente (roccia, edificio); il tipo di supporto antenna utilizzato (tripode INGV, supporto UNIBO-Max, staffa), gli scopi per cui è stata realizzata la stazione (studio e monitoraggio scientifico, supporto per il posizionamento in tempo reale o altro). Questi fattori possono influire pesantemente sulle caratteristiche delle serie temporali giornaliere della posizione introducendo segnali periodici e non ed influire in modo non trascurabile sulle caratteristiche del rumore presente nelle serie temporali della posizione di queste. Per cercare di individuare possibili correlazioni tra questi fattori e le caratteristiche delle stazioni permanenti italiane, le serie temporali della posizione ottenute elaborando le osservazioni giornaliere con due diversi software (Gipsy/OASIS e Gamit /Globk) sono state analizzate. In particolare, è stata utilizzata l'analisi spettale per individuare i principali segnali periodici presenti nelle serie temporali della posizione. Inoltre, le serie temporali sono state analizzate per determinare le caratteristiche del rumore presente per tentare di correlarlo con le diverse tipologie di installazione e/o gestione presenti nella rete rete italiana. E' stata anche utilizzata un'analisi di tipo principal component analysis (PCA) allo scopo di individuare possibili segnali comuni a stazioni presenti in determinate aree o a siti che presentano tipologie di installazione o gestione simili.
Articoli ASITA 2015
853
859
Cenni, Nicola; Baldi, Paolo; Barbarella, Maurizio; Belardinelli, Maria Elina; Gandolfi, Stefano; Loddo, Fabiana; Mantovani, Enzo; Poluzzi, Luca; Tavasci, Luca; Viti, M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/549941
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact