Per valutare l'efficacia di un modello organizzativo di sviluppo professionale che ha creato 12 posizioni funzionali orizzontali con responsabilità specifiche (ed esempio responsabile dell'EBN, esperto in lesioni da decubito, responsabile dei nuovi assunti), è stata valutata la soddisfazione del personale. Metodo. Da novembre a dicembre 2003 è stato distribuito il questionario di Soddisfazione di McClosky-Muller, a tutti gli infermieri in servizio, ed è stato confrontato il livello di soddisfazione degli infermieri con o senza posizioni funzionali. A ciascuna affermazione viene assegnato un valore da 1 a 5. Risultati. Il questionario è stato somministrato a 1.167 infermieri, il 58,9% degli infermieri, di cui 602 ricoprono posizioni funzionali. Complessivamente, gli infermieri con posizioni funzionali sono più soddisfatti (punteggio di 2,76 vs 2,61, p 0,01) e le differenze sono risultate statisticamente significative per 14/31 voci e 5/8 sottoscale. Conclusioni. I risultati ottenuti, anche se il livello di soddisfazione è più basso rispetto a quello di altri studi, confermano la strategia di sviluppo professionale adottata. L'analisi delle risposte per singola posizione funzionale ha consentito di fare alcune riflessioni ed identificare strategie per migliorare il sostegno organizzativo per alcune posizioni.

Valutazione della soddisfazione per l'organizzazione basata sulla valorizzazione di posizioni funzionali tra gli infermieri del Policlinico S.Orsola-Malpighi

CHIARI, PAOLO;
2007

Abstract

Per valutare l'efficacia di un modello organizzativo di sviluppo professionale che ha creato 12 posizioni funzionali orizzontali con responsabilità specifiche (ed esempio responsabile dell'EBN, esperto in lesioni da decubito, responsabile dei nuovi assunti), è stata valutata la soddisfazione del personale. Metodo. Da novembre a dicembre 2003 è stato distribuito il questionario di Soddisfazione di McClosky-Muller, a tutti gli infermieri in servizio, ed è stato confrontato il livello di soddisfazione degli infermieri con o senza posizioni funzionali. A ciascuna affermazione viene assegnato un valore da 1 a 5. Risultati. Il questionario è stato somministrato a 1.167 infermieri, il 58,9% degli infermieri, di cui 602 ricoprono posizioni funzionali. Complessivamente, gli infermieri con posizioni funzionali sono più soddisfatti (punteggio di 2,76 vs 2,61, p 0,01) e le differenze sono risultate statisticamente significative per 14/31 voci e 5/8 sottoscale. Conclusioni. I risultati ottenuti, anche se il livello di soddisfazione è più basso rispetto a quello di altri studi, confermano la strategia di sviluppo professionale adottata. L'analisi delle risposte per singola posizione funzionale ha consentito di fare alcune riflessioni ed identificare strategie per migliorare il sostegno organizzativo per alcune posizioni.
P. Taddia; P. Chiari; S. Calanchi; B. Martelli; C. Biavati; B. Ruffini; D. Mosci; P. Chiarelli; S. Fontana; F. D'Ercole; P. Tartari; D. Parma; M.C. Robb; S. Sansolino; P. Farinella
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/54094
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact