L'articolo affronta le modalità con cui le regioni italiane, direttamente o indirettamente, si dotano di strumenti utili a governare le politiche relative ai servizi pubblici locali. Più nello specifico, il saggio si sofferma su tre tipi di strumento: gli atti normativi e di programmazione; gli strumenti di monitoraggio e controllo; e la partecipazione in qualità di socio proprietario nelle aziende (più o meno locali) di gestione dei servizi.

Il governo regionale dei servizi pubblici locali: quali strumenti?

PROFETI, STEFANIA
2015

Abstract

L'articolo affronta le modalità con cui le regioni italiane, direttamente o indirettamente, si dotano di strumenti utili a governare le politiche relative ai servizi pubblici locali. Più nello specifico, il saggio si sofferma su tre tipi di strumento: gli atti normativi e di programmazione; gli strumenti di monitoraggio e controllo; e la partecipazione in qualità di socio proprietario nelle aziende (più o meno locali) di gestione dei servizi.
LE REGIONI
Citroni, Giulio; Lippi, Andrea; Profeti, Stefania
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/534570
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact