La rinoscibilità degli "altri" nella società dell'ultimo Medioevo