Ancora sul manoscritto Mosca, Guenzburg 786, copiato da Osea Finzi a Crevalcore nel 1505