L’attuale panorama varietale dell’actinidia si sta diversificando sempre più rispetto alla situazione stagnante di qualche anno fa data la disponibilità di potenziali parentali appartenenti a specie diverse per il miglioramento genetico. In particolare, nei prossimi anni è lecito aspettarsi l’introduzione di nuove selezioni a polpa gialla che affiancheranno quelle già esistenti. A tale proposito, da alcuni anni, è in corso un programma di miglioramento genetico a partire da linee parentali di A. chinensis. Tale programma è svolto presso l’azienda sperimentale dell’Università di Bologna in collaborazione con il Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali dell’Università di Udine. Nel presente lavoro si riportano i risultati ottenuti dall’analisi di 303 individui appartenenti a 15 diverse famiglie di incrocio e messi a dimora nel 2003. Per ogni individuo sono stati rilevati l’epoca di germogliamento e di fioritura per tutti gli individui presenti; l’accrescimento e la maturazione dei frutti per le selezioni femminili. Al termine della stagione 2006, sono state individuate alcune selezioni che presentano caratteristiche di interesse, quali una buona pezzatura e buone caratteristiche organolettiche dei frutti. Tali selezioni saranno oggetto di uno studio più approfondito nel corso dei prossimi anni.

PRIMI RISULTATI RELATIVI AD UN PROGRAMMA DI MIGLIORAMENTO GENETICO PER L’IDENTIFICAZIONE DI NUOVE SELEZIONI DI ACTINIDIA CHINENSIS

NARDOZZA, SIMONA;FABBRONI, CRISTINA;COSTA, GUGLIELMO
2007

Abstract

L’attuale panorama varietale dell’actinidia si sta diversificando sempre più rispetto alla situazione stagnante di qualche anno fa data la disponibilità di potenziali parentali appartenenti a specie diverse per il miglioramento genetico. In particolare, nei prossimi anni è lecito aspettarsi l’introduzione di nuove selezioni a polpa gialla che affiancheranno quelle già esistenti. A tale proposito, da alcuni anni, è in corso un programma di miglioramento genetico a partire da linee parentali di A. chinensis. Tale programma è svolto presso l’azienda sperimentale dell’Università di Bologna in collaborazione con il Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali dell’Università di Udine. Nel presente lavoro si riportano i risultati ottenuti dall’analisi di 303 individui appartenenti a 15 diverse famiglie di incrocio e messi a dimora nel 2003. Per ogni individuo sono stati rilevati l’epoca di germogliamento e di fioritura per tutti gli individui presenti; l’accrescimento e la maturazione dei frutti per le selezioni femminili. Al termine della stagione 2006, sono state individuate alcune selezioni che presentano caratteristiche di interesse, quali una buona pezzatura e buone caratteristiche organolettiche dei frutti. Tali selezioni saranno oggetto di uno studio più approfondito nel corso dei prossimi anni.
2007
8° convegno Nazionale Actinidia 2007 - Atti del Convegno - Riassunti
23
23
Nardozza S.; Fabbroni C.; Raimondi V.; Farneti B.;Cipriani G.; Testolin R.; Costa G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/52227
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact