Christine de Pizan lettrice di Boccaccio. Lisabetta, immobile e in silenzio