Studio interdisciplinare organizzato intorno a una laminetta in argento lavorata a sbalzo proveniente dai nuovi scavi nella necropoli meridionale di Tharros. Il manufatto, pertinente alla classe dei gioielli identificativi dello status del personaggio deposto nella tomba a camera d'origine, fa parte del corredo personale di un individuo forse devoto alla divinità maschile ivi riprodotta. S'inquadra fra il VI e il V sec. a.C. Il lavoro s'incentra sulla ricerca dell'archetipo iconografico che sta all'origine della lavorazione a punzone, già presente nel repertorio simbolico tharrense e forse facente capo al contesto fenicio d'Oriente. La seconda parte del lavoro è dedicata allo studio microanalitico del metallo e alla ricostruzione tridmensionale dell'immagine sbalzata, funzionale anche alla registrazione delle diverse fasi di intervento manifatturiero del toreuta e alla determinazione di un percorso di ricerca teso a individuare il possibile centro di produzione dei monili in argento nel Mediterraneo punico.

Una laminetta in argento con volto virile dalla necropoli meridionale di Tharros. Note iconografiche, archeometriche e conservative, in L'archeologia punica e gli dèi degli altri (Byrsa 21-22, 23-24, 2012-2013)

FARISELLI, ANNA CHIARA;VANDINI, MARIANGELA;ZAMBRUNO, SIMONE;MORIGI, MARIA PIA;BETTUZZI, MATTEO;BRANCACCIO, ROSA;PECCENINI, EVA
2015

Abstract

Studio interdisciplinare organizzato intorno a una laminetta in argento lavorata a sbalzo proveniente dai nuovi scavi nella necropoli meridionale di Tharros. Il manufatto, pertinente alla classe dei gioielli identificativi dello status del personaggio deposto nella tomba a camera d'origine, fa parte del corredo personale di un individuo forse devoto alla divinità maschile ivi riprodotta. S'inquadra fra il VI e il V sec. a.C. Il lavoro s'incentra sulla ricerca dell'archetipo iconografico che sta all'origine della lavorazione a punzone, già presente nel repertorio simbolico tharrense e forse facente capo al contesto fenicio d'Oriente. La seconda parte del lavoro è dedicata allo studio microanalitico del metallo e alla ricostruzione tridmensionale dell'immagine sbalzata, funzionale anche alla registrazione delle diverse fasi di intervento manifatturiero del toreuta e alla determinazione di un percorso di ricerca teso a individuare il possibile centro di produzione dei monili in argento nel Mediterraneo punico.
Anna Chiara Fariselli; Mariangela Vandini; Florence Caillaud; Simone Zambruno; Chiara Caputo; Maria Pia Morigi; Matteo Bettuzzi; Rosa Brancaccio; Eva Peccenini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/520911
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact