Negli ultimi anni le agenzie umanitarie hanno ampliato il campo di utilizzo di immagini satellitari nella gestione delle emergenze - tipicamente impiegate a supporto della risposta a disastri naturali quali terremoti, alluvioni ed incendi - estendendolo alle crisi umanitarie. Il presente contributo è incentrato sull’analisi dell'evoluzione del campo di rifugiati siriani di Za'atari, istituito in territorio giordano nel luglio 2012 da parte della UN Refugee Agency (UNHCR). La metodologia di analisi multi-temporale è stata applicata su tre immagini satellitari ottiche ad alta risoluzione geometrica del campo profughi, elaborate mediante tecniche di classificazione assistita sia pixel-based sia object-based. L’elaborazione delle immagini è stata principalmente finalizzata all’analisi dell’evoluzione del campo ed alla stima della popolazione residente. Si è dimostrato come il telerilevamento satellitare possa fornire informazioni e dati dettagliati per la documentazione oggettiva a supporto della gestione di un'emergenza umanitaria.

Utilizzo di immagini satellitari multispettrali ad alta risoluzione nella gestione di emergenze umanitarie / Bitelli, Gabriele; Franci, Francesca; Luppi, Marta; Mandanici, Emanuele; Tonolo, Fabio Giulio. - ELETTRONICO. - (2015), pp. 093.131-093.138. (Intervento presentato al convegno XIX Conferenza Nazionale ASITA tenutosi a Lecco nel 29/09 - 1/10/2015).

Utilizzo di immagini satellitari multispettrali ad alta risoluzione nella gestione di emergenze umanitarie

BITELLI, GABRIELE;FRANCI, FRANCESCA;LUPPI, MARTA;MANDANICI, EMANUELE;
2015

Abstract

Negli ultimi anni le agenzie umanitarie hanno ampliato il campo di utilizzo di immagini satellitari nella gestione delle emergenze - tipicamente impiegate a supporto della risposta a disastri naturali quali terremoti, alluvioni ed incendi - estendendolo alle crisi umanitarie. Il presente contributo è incentrato sull’analisi dell'evoluzione del campo di rifugiati siriani di Za'atari, istituito in territorio giordano nel luglio 2012 da parte della UN Refugee Agency (UNHCR). La metodologia di analisi multi-temporale è stata applicata su tre immagini satellitari ottiche ad alta risoluzione geometrica del campo profughi, elaborate mediante tecniche di classificazione assistita sia pixel-based sia object-based. L’elaborazione delle immagini è stata principalmente finalizzata all’analisi dell’evoluzione del campo ed alla stima della popolazione residente. Si è dimostrato come il telerilevamento satellitare possa fornire informazioni e dati dettagliati per la documentazione oggettiva a supporto della gestione di un'emergenza umanitaria.
2015
ASITA 2015
131
138
Utilizzo di immagini satellitari multispettrali ad alta risoluzione nella gestione di emergenze umanitarie / Bitelli, Gabriele; Franci, Francesca; Luppi, Marta; Mandanici, Emanuele; Tonolo, Fabio Giulio. - ELETTRONICO. - (2015), pp. 093.131-093.138. (Intervento presentato al convegno XIX Conferenza Nazionale ASITA tenutosi a Lecco nel 29/09 - 1/10/2015).
Bitelli, Gabriele; Franci, Francesca; Luppi, Marta; Mandanici, Emanuele; Tonolo, Fabio Giulio
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/519585
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact