Campioni di calcestruzzo autocompattante armato contenenti scarti di levigatura di grés porcellanato come filler sono stati sottoposti per 8 mesi a cicli di immersione in acqua distillata, soluzione di cloruro di sodio al 3% e soluzione di solfato di sodio al 1.5%. Il loro comportamento a corrosione è stato monitorato mediante misura del potenziale dell’armatura e confrontato con quello di calcestruzzi autocompattanti, costituiti da materie prime naturali, di analoga formulazione.

Monitoraggio della corrosione di armature in calcestruzzi autocompattanti ecosostenibili

BIGNOZZI, MARIA;SANDROLINI, FRANCO;
2007

Abstract

Campioni di calcestruzzo autocompattante armato contenenti scarti di levigatura di grés porcellanato come filler sono stati sottoposti per 8 mesi a cicli di immersione in acqua distillata, soluzione di cloruro di sodio al 3% e soluzione di solfato di sodio al 1.5%. Il loro comportamento a corrosione è stato monitorato mediante misura del potenziale dell’armatura e confrontato con quello di calcestruzzi autocompattanti, costituiti da materie prime naturali, di analoga formulazione.
Atti delle Giornate Nazionali sulla Corrosione e Protezione
126
132
M. C. Bignozzi; F. Sandrolini; L. Barbieri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/48922
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact