Metodo per il confronto tra una prima ed almeno una seconda immagine digitale codificate in una prima e rispettivamente una seconda matrice di punti (T,Ixy); il metodo comprendendo le fasi di determinare (150) un primo parametro di correlazione parziale (RP) implementando una funzione cross correlazione parziale (R(x,y)) su un primo insieme di punti (IS1,TS1) appartenenti alla prima e seconda matrice (T,Ixy); determinare (160) un estremo superiore parziale (UBP) implementando una funzione limite (S(x,y)) della cross correlazione normalizzata (NCC(x,y)) su un secondo insieme di punti (IS2,TS2) definito dai restanti punti della prima e seconda matrice (T,Ixy); sommare (170) il primo parametro di correlazione parziale (RP) e l’estremo superiore parziale (UBP) per ricavare un estremo superiore complessivo (γC); verificare (180) se l’estremo superiore complessivo (γC) soddisfa una prima relazione con una prima soglia prefissata (η); ed infine, stabilire (190), nel caso in cui la prima relazione risulti soddisfatta, una condizione di non similitudine tra la prima e la seconda immagine.

Apparecchio e metodo per il confronto di immagini digitali.

MATTOCCIA, STEFANO;DI STEFANO, LUIGI
2007

Abstract

Metodo per il confronto tra una prima ed almeno una seconda immagine digitale codificate in una prima e rispettivamente una seconda matrice di punti (T,Ixy); il metodo comprendendo le fasi di determinare (150) un primo parametro di correlazione parziale (RP) implementando una funzione cross correlazione parziale (R(x,y)) su un primo insieme di punti (IS1,TS1) appartenenti alla prima e seconda matrice (T,Ixy); determinare (160) un estremo superiore parziale (UBP) implementando una funzione limite (S(x,y)) della cross correlazione normalizzata (NCC(x,y)) su un secondo insieme di punti (IS2,TS2) definito dai restanti punti della prima e seconda matrice (T,Ixy); sommare (170) il primo parametro di correlazione parziale (RP) e l’estremo superiore parziale (UBP) per ricavare un estremo superiore complessivo (γC); verificare (180) se l’estremo superiore complessivo (γC) soddisfa una prima relazione con una prima soglia prefissata (η); ed infine, stabilire (190), nel caso in cui la prima relazione risulti soddisfatta, una condizione di non similitudine tra la prima e la seconda immagine.
0001341200
S. Mattoccia; L. Di Stefano
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/48289
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact