Che cosa rimane del lavoro nella società delle reti globali e dei processi di accumulazione basati sulla finanziarizzazione della vita? Cosa resta del lavoro nel momento in cui l’estrazione del valore nel capitalismo pare avere sempre meno a che fare con la quantità di lavoro impiegato nei processi di produzione? La questione è tanto spinosa quanto controversa e merita, da un lato, cautela analitica e, dall’altro, una buona dose di coraggio interpretativo. Il lavoro (o meglio la sua attuale scarsità sociale), non c’è dubbio, occupa con rinnovata e maniacale frequenza lo spazio circoscritto dai riflettori della discussione pubblica. La crisi economica globale morde così forte il lavoro, infatti, che finisce per smembrarlo e quindi per allentare la sua tradizionale capacità di istituire coordinate e norme per il riconoscimento e l’orientamento sociale. Questi sono i temi di fondo dell'articolo, temi che si tenta di analizzare e interpretare a partire da alcune importanti categorie deleuziane e foucaltiane.

Incrinature. Posture e linee di fuga del lavoro cognitivo / Chicchi F.; Masiero N.. - In: AUT AUT. - ISSN 0005-0601. - STAMPA. - 365:gennaio-marzo 2015(2015), pp. 66-83.

Incrinature. Posture e linee di fuga del lavoro cognitivo

CHICCHI, FEDERICO;
2015

Abstract

Che cosa rimane del lavoro nella società delle reti globali e dei processi di accumulazione basati sulla finanziarizzazione della vita? Cosa resta del lavoro nel momento in cui l’estrazione del valore nel capitalismo pare avere sempre meno a che fare con la quantità di lavoro impiegato nei processi di produzione? La questione è tanto spinosa quanto controversa e merita, da un lato, cautela analitica e, dall’altro, una buona dose di coraggio interpretativo. Il lavoro (o meglio la sua attuale scarsità sociale), non c’è dubbio, occupa con rinnovata e maniacale frequenza lo spazio circoscritto dai riflettori della discussione pubblica. La crisi economica globale morde così forte il lavoro, infatti, che finisce per smembrarlo e quindi per allentare la sua tradizionale capacità di istituire coordinate e norme per il riconoscimento e l’orientamento sociale. Questi sono i temi di fondo dell'articolo, temi che si tenta di analizzare e interpretare a partire da alcune importanti categorie deleuziane e foucaltiane.
2015
Incrinature. Posture e linee di fuga del lavoro cognitivo / Chicchi F.; Masiero N.. - In: AUT AUT. - ISSN 0005-0601. - STAMPA. - 365:gennaio-marzo 2015(2015), pp. 66-83.
Chicchi F.; Masiero N.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/478768
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact