Una nuova tecnologia di pressatura pneumatica a membrana elastica centrale (mec) è stata valutata per controllare gli effetti delle regolazioni e confrontarla con altre tecnologie di pressatura pneumatica. Gli effetti delle regolazioni su Albana hanno evidenziato che la mec consente un esaurimento veloce (50-70 min) e legato alle pressioni (p = 1-1,6 bar) più che alla durata e al numero di fasi. I migliori risultati qualitativi (< solidi sospesi, < d.o. 320 nm, < attività polifenolossidasi) si ottengono con piccoli incrementi di pressione. Il confronto con altre presse a membrana semicircolare (sm) e in depressione (smd) conferma la maggiore velocità di lavoro della mec (rispettivamente - 57% e -71%) con valori di estrazione comparabili (77 e 67% mec, 76 e 82% sm e smd). I risultati qualitativi sono simili o superiori con la mec (< d.o. 420 nm, < polifenoli totali, < solidi sospesi rispetto solo a sm). Queste buone prestazioni sono legate, non solo all'elasticità della membrana, ma anche alla sua posizione centrale che permette lo sfruttamento dell'intera superficie di sgrondo e la compressione di uno strato di vinacce di spessore ridotto e omogeneamente ripartito. Altro aspetto determinante riguarda l'elevata foratura della gabbia (7% della superficie) ben superiore rispetto alle altre presse in confronto.

Valutazioni operative e tecnologiche di una pressa a membrana elastica / Pezzi F.; Bordini F.; Arfelli G.. - STAMPA. - 1:(2005), pp. 47-47. (Intervento presentato al convegno ENOFORUM 2005 tenutosi a Piacenza nel 21-23 marzo 2005).

Valutazioni operative e tecnologiche di una pressa a membrana elastica

PEZZI, FABIO;BORDINI, FRANCESCO;ARFELLI, GIUSEPPE
2005

Abstract

Una nuova tecnologia di pressatura pneumatica a membrana elastica centrale (mec) è stata valutata per controllare gli effetti delle regolazioni e confrontarla con altre tecnologie di pressatura pneumatica. Gli effetti delle regolazioni su Albana hanno evidenziato che la mec consente un esaurimento veloce (50-70 min) e legato alle pressioni (p = 1-1,6 bar) più che alla durata e al numero di fasi. I migliori risultati qualitativi (< solidi sospesi, < d.o. 320 nm, < attività polifenolossidasi) si ottengono con piccoli incrementi di pressione. Il confronto con altre presse a membrana semicircolare (sm) e in depressione (smd) conferma la maggiore velocità di lavoro della mec (rispettivamente - 57% e -71%) con valori di estrazione comparabili (77 e 67% mec, 76 e 82% sm e smd). I risultati qualitativi sono simili o superiori con la mec (< d.o. 420 nm, < polifenoli totali, < solidi sospesi rispetto solo a sm). Queste buone prestazioni sono legate, non solo all'elasticità della membrana, ma anche alla sua posizione centrale che permette lo sfruttamento dell'intera superficie di sgrondo e la compressione di uno strato di vinacce di spessore ridotto e omogeneamente ripartito. Altro aspetto determinante riguarda l'elevata foratura della gabbia (7% della superficie) ben superiore rispetto alle altre presse in confronto.
2005
ENOFORUM 2005
47
47
Valutazioni operative e tecnologiche di una pressa a membrana elastica / Pezzi F.; Bordini F.; Arfelli G.. - STAMPA. - 1:(2005), pp. 47-47. (Intervento presentato al convegno ENOFORUM 2005 tenutosi a Piacenza nel 21-23 marzo 2005).
Pezzi F.; Bordini F.; Arfelli G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/4764
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact