Longobardi e lessicografi. Filologia e storia in Manzoni