Attualmente per il progressivo affinamento delle tecniche di intervento in ostetricia e per il cambiamento della struttura sociale e familiare, l’ospedale è diventato il luogo dove, nella grande maggioranza dei casi, si nasce. Secondo recenti statistiche ISTAT (Sabbadini, 2001), la quasi totalità delle donne italiane partorisce nelle strutture ospedaliere: l’88,9% in quelle pubbliche, il 6% in quelle accreditate, il 4,8% in quelle private, e solo lo 0,3% in casa. Un dato rilevante è l’alta frequenza di tagli cesarei praticati sul territorio italiano, con medie del 35% nell’Italia meridionale e del 38% nell’Italia insulare. Nelle strutture private la percentuale raggiunge il 50%, quasi il doppio di ciò che avviene nelle strutture pubbliche, 27,3%, o in quelle accreditate, 30,6% (Sabbadini, 2001). Emerge quindi dai dati una “forte tendenza alla medicalizzazione della gravidanza e alla sovrautilizzazione delle prestazioni diagnostiche” (Sabbadini, 2001).

La complessità della nascita: Genitorialità e Modalità di parto

MONTI, FIORELLA;AGOSTINI, FRANCESCA;
2006

Abstract

Attualmente per il progressivo affinamento delle tecniche di intervento in ostetricia e per il cambiamento della struttura sociale e familiare, l’ospedale è diventato il luogo dove, nella grande maggioranza dei casi, si nasce. Secondo recenti statistiche ISTAT (Sabbadini, 2001), la quasi totalità delle donne italiane partorisce nelle strutture ospedaliere: l’88,9% in quelle pubbliche, il 6% in quelle accreditate, il 4,8% in quelle private, e solo lo 0,3% in casa. Un dato rilevante è l’alta frequenza di tagli cesarei praticati sul territorio italiano, con medie del 35% nell’Italia meridionale e del 38% nell’Italia insulare. Nelle strutture private la percentuale raggiunge il 50%, quasi il doppio di ciò che avviene nelle strutture pubbliche, 27,3%, o in quelle accreditate, 30,6% (Sabbadini, 2001). Emerge quindi dai dati una “forte tendenza alla medicalizzazione della gravidanza e alla sovrautilizzazione delle prestazioni diagnostiche” (Sabbadini, 2001).
2006
La "normale" complessità del venire al mondo
317
352
F.Monti; P.Fagandini; F. Agostini; D. Vettori; G.B. La Sala
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/40883
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact