Bologna: riflessioni sul degrado