Considerando congiuntamente gli obiettivi prioritari della programmazione sanitaria e gli sviluppi della più recente letteratura internazionale, nell’ambito delle attività di screening volte all’identificazione precoce dei DSA emerge con chiarezza la necessità di sviluppare modelli evidence-based che includano il monitoraggio longitudinale, per arrivare alla definizione di protocolli osservativi che permettano di individuare predittori qualitativi e quantitativi delle traiettorie evolutive e delle ricadute sul SSN. Nel presente contributo vengono riportati i primi dati longitudinali dell’attività di screening condotta su un campione di circa 1500 bambini tra classi 1° (Prove Zero) e 2° (Prova di Dettato, Prova di Divisione, SPILLO + approfondimento su un sottogruppo con prove MT) della scuola primaria nell’ambito del progetto coordinato dalla AUSL di Bologna, in collaborazione con il laboratorio L.A.D.A. del Dipartimento di Psicologia di Bologna. Nella descrizione del modello verrà approfondita anche la parte applicativa sulle attività di potenziamento condotte nelle scuole.

Screening DSA e indicatori di efficacia: l’esperienza di Bologna / Paola Bonifacci; Francesca Chimetto; Laura Lami; Stephanie Bellocchi; Daniela D'Alessandro; Giancarlo Marostica. - STAMPA. - (2012), pp. 85-85. (Intervento presentato al convegno XXI Congresso Nazionale AIRIPA tenutosi a Bari nel 12-13 Ottobre 2012).

Screening DSA e indicatori di efficacia: l’esperienza di Bologna

BONIFACCI, PAOLA;LAMI, LAURA;BELLOCCHI, STEPHANIE;
2012

Abstract

Considerando congiuntamente gli obiettivi prioritari della programmazione sanitaria e gli sviluppi della più recente letteratura internazionale, nell’ambito delle attività di screening volte all’identificazione precoce dei DSA emerge con chiarezza la necessità di sviluppare modelli evidence-based che includano il monitoraggio longitudinale, per arrivare alla definizione di protocolli osservativi che permettano di individuare predittori qualitativi e quantitativi delle traiettorie evolutive e delle ricadute sul SSN. Nel presente contributo vengono riportati i primi dati longitudinali dell’attività di screening condotta su un campione di circa 1500 bambini tra classi 1° (Prove Zero) e 2° (Prova di Dettato, Prova di Divisione, SPILLO + approfondimento su un sottogruppo con prove MT) della scuola primaria nell’ambito del progetto coordinato dalla AUSL di Bologna, in collaborazione con il laboratorio L.A.D.A. del Dipartimento di Psicologia di Bologna. Nella descrizione del modello verrà approfondita anche la parte applicativa sulle attività di potenziamento condotte nelle scuole.
2012
XXI Congresso Nazionale AIRIPA. Libro degli abstract
85
85
Screening DSA e indicatori di efficacia: l’esperienza di Bologna / Paola Bonifacci; Francesca Chimetto; Laura Lami; Stephanie Bellocchi; Daniela D'Alessandro; Giancarlo Marostica. - STAMPA. - (2012), pp. 85-85. (Intervento presentato al convegno XXI Congresso Nazionale AIRIPA tenutosi a Bari nel 12-13 Ottobre 2012).
Paola Bonifacci; Francesca Chimetto; Laura Lami; Stephanie Bellocchi; Daniela D'Alessandro; Giancarlo Marostica
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/400009
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact