Riflettere oggi sul concetto di paesaggio implica necessariamente il confronto con le teorie e gli strumenti di una molteplicità di discipline legate alle scienze del territorio. Che si tratti infatti di architetti, pianificatori, urbanisti, storici del paesaggio o geografi, il termine paesaggio si configura sempre più come “termine ombrello” in grado di raccogliere competenze, metodi e “immaginazioni geografiche” tra loro anche molto diverse.

Pompeo Fabbri. Paesaggio e reti. Ecologia della funzione e della percezione. Milano, Franco Angeli. 2010 / Emanuele Frixa. - In: RIVISTA GEOGRAFICA ITALIANA. - ISSN 0035-6697. - STAMPA. - giugno 2012:(2012), pp. 245-246.

Pompeo Fabbri. Paesaggio e reti. Ecologia della funzione e della percezione. Milano, Franco Angeli. 2010

FRIXA, EMANUELE
2012

Abstract

Riflettere oggi sul concetto di paesaggio implica necessariamente il confronto con le teorie e gli strumenti di una molteplicità di discipline legate alle scienze del territorio. Che si tratti infatti di architetti, pianificatori, urbanisti, storici del paesaggio o geografi, il termine paesaggio si configura sempre più come “termine ombrello” in grado di raccogliere competenze, metodi e “immaginazioni geografiche” tra loro anche molto diverse.
2012
Pompeo Fabbri. Paesaggio e reti. Ecologia della funzione e della percezione. Milano, Franco Angeli. 2010 / Emanuele Frixa. - In: RIVISTA GEOGRAFICA ITALIANA. - ISSN 0035-6697. - STAMPA. - giugno 2012:(2012), pp. 245-246.
Emanuele Frixa
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/399007
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact