Gian Lodovico Bianconi (1717-1781), scienziato e medico bolognese, dal 1750 al 1764 archiatra della famiglia reale a Dresda, la “Firenze sull’Elba”, è il destinatario formale delle lettere di Winckelmann contenute nella “classis XI” del codice ms. 70 della Rubiconia Accademia dei Filopatridi di Savignano sul Rubicone: le lettere che Winckelmann, a Roma dal novembre 1755, aveva inviato alla corte sassone durante il suo primo viaggio nelle zone rimaste sepolte dall’eruzione del Vesuvio del 79 a.C. – Descrizione di questo “carteggio antiquario” e degli inediti bianconiani nel cod. ms. 48, i Miscellanea rerum et monumentorum quae ad bonas artes et artifices veteris, medii et infimi aevi pertinent – Leggenda e realtà dell’amicizia con Winckelmann. – Percorsi di lettura e fili segreti: le “Lettere bavare e la loro ricezione tedesca. – Il commercio di quadri e di libri. – Gli incunaboli delle ‘Relazioni antiquarie’ di Winckelmann e il “Journal des Savans d’Italie”. Appendice di documenti inediti della Correspondenz mit dem Residenten Bianconi zu Rom conservata nell’Archivio di Dresda (Sächsische Staatsarchiv – Hauptstaatsarchiv Dresden) assai interessanti per il contesto in cui vengono nominati rispettivamente Winckelmann, «Bernardo Bellotti detto Canaletto» e «Giovanni Casanova.

Gian Ludovico Bianconi nel transfert culturale italo-tedesco / Giulia Cantarutti. - STAMPA. - (2013), pp. 121-189.

Gian Ludovico Bianconi nel transfert culturale italo-tedesco

CANTARUTTI, GIULIA
2013

Abstract

Gian Lodovico Bianconi (1717-1781), scienziato e medico bolognese, dal 1750 al 1764 archiatra della famiglia reale a Dresda, la “Firenze sull’Elba”, è il destinatario formale delle lettere di Winckelmann contenute nella “classis XI” del codice ms. 70 della Rubiconia Accademia dei Filopatridi di Savignano sul Rubicone: le lettere che Winckelmann, a Roma dal novembre 1755, aveva inviato alla corte sassone durante il suo primo viaggio nelle zone rimaste sepolte dall’eruzione del Vesuvio del 79 a.C. – Descrizione di questo “carteggio antiquario” e degli inediti bianconiani nel cod. ms. 48, i Miscellanea rerum et monumentorum quae ad bonas artes et artifices veteris, medii et infimi aevi pertinent – Leggenda e realtà dell’amicizia con Winckelmann. – Percorsi di lettura e fili segreti: le “Lettere bavare e la loro ricezione tedesca. – Il commercio di quadri e di libri. – Gli incunaboli delle ‘Relazioni antiquarie’ di Winckelmann e il “Journal des Savans d’Italie”. Appendice di documenti inediti della Correspondenz mit dem Residenten Bianconi zu Rom conservata nell’Archivio di Dresda (Sächsische Staatsarchiv – Hauptstaatsarchiv Dresden) assai interessanti per il contesto in cui vengono nominati rispettivamente Winckelmann, «Bernardo Bellotti detto Canaletto» e «Giovanni Casanova.
2013
Atti della decima giornata amaduzziana
121
189
Gian Ludovico Bianconi nel transfert culturale italo-tedesco / Giulia Cantarutti. - STAMPA. - (2013), pp. 121-189.
Giulia Cantarutti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/398432
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact