Descartes è un filosofo tutto speciale, la cui biografia é intimamente legata alla sua filosofia e significativa per la teoria: un’esistenza sotto il segno della ricerca di un asilo tranquillo e di una dimora tutta sua in cui consacrarsi e concentrarsi sull’esecuzione del progetto ambizioso della rifondazione del sapere; una filosofia sotto il segno della ricerca della verità che, nel tempo, si scrive come Mathesis universalis, fisica di un mondo copernicano, saggi di scienza, meditazioni sulla filosofia prima, schema di enciclopedia, dialogo di morale e studio di medicina, nell’incompletezza dei trattati mai terminati, nella frammentarietà dei testi di giovinezza come nella realizzazione definitiva dei libri della maturità. All’origine della modernità, fin dall’inizio filosofi e storici della filosofia, scienziati e storici della scienza se ne sono occupati e se ne occupano ancora, come se il filosofo del metodo fosse il primo filosofo moderno, se non un vero e proprio oggetto filosofico a partire dal quale pensare e fare la filosofia e la scienza, allora, ai suoi tempi, ma anche ora.

Descartes et la filosofia "secondo la regola della ragione"

SPALLANZANI, MARIAFRANCA
2012

Abstract

Descartes è un filosofo tutto speciale, la cui biografia é intimamente legata alla sua filosofia e significativa per la teoria: un’esistenza sotto il segno della ricerca di un asilo tranquillo e di una dimora tutta sua in cui consacrarsi e concentrarsi sull’esecuzione del progetto ambizioso della rifondazione del sapere; una filosofia sotto il segno della ricerca della verità che, nel tempo, si scrive come Mathesis universalis, fisica di un mondo copernicano, saggi di scienza, meditazioni sulla filosofia prima, schema di enciclopedia, dialogo di morale e studio di medicina, nell’incompletezza dei trattati mai terminati, nella frammentarietà dei testi di giovinezza come nella realizzazione definitiva dei libri della maturità. All’origine della modernità, fin dall’inizio filosofi e storici della filosofia, scienziati e storici della scienza se ne sono occupati e se ne occupano ancora, come se il filosofo del metodo fosse il primo filosofo moderno, se non un vero e proprio oggetto filosofico a partire dal quale pensare e fare la filosofia e la scienza, allora, ai suoi tempi, ma anche ora.
L’età moderna e contemporanea. Il Seicento.
165
191
Spallanzani Mariafranca
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/395789
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact