Alla fine degli anni Sessanta, il banchiere Michele Sindona introduce nell’economia italiana nuovi strumenti che nascondono un sistema globale basato sul controllo di società finanzia - rie con sede in paradisi fiscali in Europa. Nel 1972 avvia la fusione di Banca unione con Banca privata finanziaria per creare la Banca privata italiana. Nel 1974, anche a seguito del fallimento della Franklin National Bank, naufraga il tentativo di innalzare il capitale della Finambro e rifinanziare la Banca privata italiana. Nella “Prima relazione”, qui pubblicata e analizzata, il liquidatore Giorgio Ambrosoli ricostruisce le cause e le responsabilità di Sin - dona nel crack bancario che porteranno ai processi per bancarotta in Italia e negli Stati Uniti. At the end of the Sixties the banker Michele Sindona introduces in italian economy new tools to hide a comprehensive system based on the control of financial companies in tax havens in Europe. In 1972 he merged in Italy Banca Unione with Banca Privata Finanziaria in Banca Privata Italiana. In 1974, following Franklin National Bank failure too, also fails both the attempt of refinancing Finambro and Banca Privata Italiana. The liquidator of Banca Privata Italiana Giorgio Ambrosoli reconstructs the causes of failure reacting to crack bank to process for bankruptcy against Sindona in Italy and in the States.

Giorgio Ambrosoli e il fallimento della Banca privata italiana di Michele Sindona. La Prima relazione del commissario liquidatore / Ottavio D'Addea. - In: STORICAMENTE. - ISSN 1825-411X. - ELETTRONICO. - 10:(2014), pp. 1-46. [10.12977/stor509]

Giorgio Ambrosoli e il fallimento della Banca privata italiana di Michele Sindona. La Prima relazione del commissario liquidatore

D'ADDEA, OTTAVIO
2014

Abstract

Alla fine degli anni Sessanta, il banchiere Michele Sindona introduce nell’economia italiana nuovi strumenti che nascondono un sistema globale basato sul controllo di società finanzia - rie con sede in paradisi fiscali in Europa. Nel 1972 avvia la fusione di Banca unione con Banca privata finanziaria per creare la Banca privata italiana. Nel 1974, anche a seguito del fallimento della Franklin National Bank, naufraga il tentativo di innalzare il capitale della Finambro e rifinanziare la Banca privata italiana. Nella “Prima relazione”, qui pubblicata e analizzata, il liquidatore Giorgio Ambrosoli ricostruisce le cause e le responsabilità di Sin - dona nel crack bancario che porteranno ai processi per bancarotta in Italia e negli Stati Uniti. At the end of the Sixties the banker Michele Sindona introduces in italian economy new tools to hide a comprehensive system based on the control of financial companies in tax havens in Europe. In 1972 he merged in Italy Banca Unione with Banca Privata Finanziaria in Banca Privata Italiana. In 1974, following Franklin National Bank failure too, also fails both the attempt of refinancing Finambro and Banca Privata Italiana. The liquidator of Banca Privata Italiana Giorgio Ambrosoli reconstructs the causes of failure reacting to crack bank to process for bankruptcy against Sindona in Italy and in the States.
2014
Giorgio Ambrosoli e il fallimento della Banca privata italiana di Michele Sindona. La Prima relazione del commissario liquidatore / Ottavio D'Addea. - In: STORICAMENTE. - ISSN 1825-411X. - ELETTRONICO. - 10:(2014), pp. 1-46. [10.12977/stor509]
Ottavio D'Addea
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/394035
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact