L’articolo propone una riflessione attorno alle trasformazioni imposte alle tradizionali modalità narrative e performative proprie degli eventi mediali dall’emergere di Twitter in quanto nuovo “micro-palcoscenico”. Nello specifico le riflessioni si concentrano su quei media event che, pur caratterizzandosi prevalentemente come eventi locali, riescono ad attrarre una discreta attenzione anche da parte del sistema nazionale: eventi che definiamo qui come “periferici”. In questo senso l’articolo presenta, come caso esemplificativo, le celebrazioni per l’anniversario della nascita della bandiera italiana a Reggio Emilia, il 7 gennaio 2012. Come diversi autori hanno già sottolineato, Twitter, pur occupando una posizione di nicchia rispetto ad altre arene mediali, può essere ormai considerato a pieno titolo parte degli ecosistemi comunicativi contemporanei. Questo articolo considera pertanto come la possibilità di raccontare e commentare un evento attraverso il servizio di micro-blogging ampli lo spettro delle opportunità performative tanto per gli attori che occupano i palcoscenici tradizionali quanto per quelli che ne sono esclusi. Diventa dunque interessante definire una tipologia di ruoli possibili su Twitter per i diversi attori sociali nel corso dei media event. L’articolo in tal senso individua tre distinte azioni possibili collegate all’utilizzo degli hashtag: costruzione, promozione e narrazione.

Micro media event. Costruttori, promotori e narratori per il palcoscenico di Twitter / Augusto Valeriani. - In: COMUNICAZIONE POLITICA. - ISSN 1594-6061. - STAMPA. - 2/2013:(2013), pp. 199-216. [10.3270/74130]

Micro media event. Costruttori, promotori e narratori per il palcoscenico di Twitter

VALERIANI, AUGUSTO
2013

Abstract

L’articolo propone una riflessione attorno alle trasformazioni imposte alle tradizionali modalità narrative e performative proprie degli eventi mediali dall’emergere di Twitter in quanto nuovo “micro-palcoscenico”. Nello specifico le riflessioni si concentrano su quei media event che, pur caratterizzandosi prevalentemente come eventi locali, riescono ad attrarre una discreta attenzione anche da parte del sistema nazionale: eventi che definiamo qui come “periferici”. In questo senso l’articolo presenta, come caso esemplificativo, le celebrazioni per l’anniversario della nascita della bandiera italiana a Reggio Emilia, il 7 gennaio 2012. Come diversi autori hanno già sottolineato, Twitter, pur occupando una posizione di nicchia rispetto ad altre arene mediali, può essere ormai considerato a pieno titolo parte degli ecosistemi comunicativi contemporanei. Questo articolo considera pertanto come la possibilità di raccontare e commentare un evento attraverso il servizio di micro-blogging ampli lo spettro delle opportunità performative tanto per gli attori che occupano i palcoscenici tradizionali quanto per quelli che ne sono esclusi. Diventa dunque interessante definire una tipologia di ruoli possibili su Twitter per i diversi attori sociali nel corso dei media event. L’articolo in tal senso individua tre distinte azioni possibili collegate all’utilizzo degli hashtag: costruzione, promozione e narrazione.
2013
Micro media event. Costruttori, promotori e narratori per il palcoscenico di Twitter / Augusto Valeriani. - In: COMUNICAZIONE POLITICA. - ISSN 1594-6061. - STAMPA. - 2/2013:(2013), pp. 199-216. [10.3270/74130]
Augusto Valeriani
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/393883
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact