L’indagine è stata promossa dalla Provincia di Bologna e dall’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna. Essa costituisce una delle azioni che rientrano nella più ampia strategia di intervento istituzionale a supporto del processo di autonomia degli istituti scolastici e che vede nell’integrazione tra soggetti istituzionali del territorio la risposta a una richiesta sempre più emergente di efficacia dell’intervento dell’amministrazione pubblica. Tale domanda riguarda anche l’ambito dei sistemi informativi che sempre più riveste un ruolo strategico nello sviluppo delle politiche scolastiche. Gli obiettivi generali della ricerca sono due: 1. conoscere i fattori che rendono efficaci i processi di indagine e utilizzo dei dati delle rilevazioni di dati operate dai soggetti istituzionali esterni e in forma autonoma negli istituti scolastici secondari di II grado; 2. raccogliere proposte di miglioramento degli interventi dei soggetti istituzionali esterni a supporto dei processi di valutazione e autovalutazione degli istituti scolastici. L’indagine è stata realizzata seguendo un approccio metodologico che rispondesse ai criteri di efficacia e fattibilità in una situazione problematica sostanzialmente nuova, complessa e fortemente interconnessa con il contesto in cui si manifesta. I due principali interrogativi che hanno avuto un ruolo regolativo durante tutta l’indagine: Qual è l’impatto delle rilevazioni di dati realizzate da soggetti esterni negli istituti medi superiori della provincia di Bologna? L’impatto delle rilevazioni effettuate da soggetti esterni su quale cultura del dato si innesta? La ricerca si è articolata in tre fasi: 1. indagine con questionario; 2. interviste di approfondimento; 3. studio di caso. In questo contributo viene reso conto dei primi due momenti. Nella prima fase sono stati coinvolti i dirigenti di tutti gli istituti scolatici medi superiori di II grado, statali (n. 31) e paritari (n. 11), della Provincia di Bologna. A loro, nel maggio 2006, è stato inviato via posta elettronica un questionario strutturato preceduto da una lettera di presentazione con gli obiettivi dell’indagine. La seconda fase ha coinvolto un campione di giudizio di otto dirigenti o referenti per le attività di rilevazione dei dati individuato tra i soggetti coinvolti nella prima fase, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza di alcuni aspetti rilevati dal questionario. L’analisi dei dati consente di affermare, con i limiti internseci alle caratteristiche del campione, che nella provincia di Bologna sembra essere prevalente un sistema scolastico in cui, all’interno di una cultura del dato e della valutazione che sta emergendo in modo diversificato e trasversale sul territorio e tra i diversi tipi di indirizzi scolastici, l’impatto delle rilevazioni realizzate da soggetti esterni è abbastanza positivo.

Un'indagine tra i dirigenti scolastici

MARCUCCIO, MASSIMO;GIOVANNINI, MARIA LUCIA
2007

Abstract

L’indagine è stata promossa dalla Provincia di Bologna e dall’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna. Essa costituisce una delle azioni che rientrano nella più ampia strategia di intervento istituzionale a supporto del processo di autonomia degli istituti scolastici e che vede nell’integrazione tra soggetti istituzionali del territorio la risposta a una richiesta sempre più emergente di efficacia dell’intervento dell’amministrazione pubblica. Tale domanda riguarda anche l’ambito dei sistemi informativi che sempre più riveste un ruolo strategico nello sviluppo delle politiche scolastiche. Gli obiettivi generali della ricerca sono due: 1. conoscere i fattori che rendono efficaci i processi di indagine e utilizzo dei dati delle rilevazioni di dati operate dai soggetti istituzionali esterni e in forma autonoma negli istituti scolastici secondari di II grado; 2. raccogliere proposte di miglioramento degli interventi dei soggetti istituzionali esterni a supporto dei processi di valutazione e autovalutazione degli istituti scolastici. L’indagine è stata realizzata seguendo un approccio metodologico che rispondesse ai criteri di efficacia e fattibilità in una situazione problematica sostanzialmente nuova, complessa e fortemente interconnessa con il contesto in cui si manifesta. I due principali interrogativi che hanno avuto un ruolo regolativo durante tutta l’indagine: Qual è l’impatto delle rilevazioni di dati realizzate da soggetti esterni negli istituti medi superiori della provincia di Bologna? L’impatto delle rilevazioni effettuate da soggetti esterni su quale cultura del dato si innesta? La ricerca si è articolata in tre fasi: 1. indagine con questionario; 2. interviste di approfondimento; 3. studio di caso. In questo contributo viene reso conto dei primi due momenti. Nella prima fase sono stati coinvolti i dirigenti di tutti gli istituti scolatici medi superiori di II grado, statali (n. 31) e paritari (n. 11), della Provincia di Bologna. A loro, nel maggio 2006, è stato inviato via posta elettronica un questionario strutturato preceduto da una lettera di presentazione con gli obiettivi dell’indagine. La seconda fase ha coinvolto un campione di giudizio di otto dirigenti o referenti per le attività di rilevazione dei dati individuato tra i soggetti coinvolti nella prima fase, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza di alcuni aspetti rilevati dal questionario. L’analisi dei dati consente di affermare, con i limiti internseci alle caratteristiche del campione, che nella provincia di Bologna sembra essere prevalente un sistema scolastico in cui, all’interno di una cultura del dato e della valutazione che sta emergendo in modo diversificato e trasversale sul territorio e tra i diversi tipi di indirizzi scolastici, l’impatto delle rilevazioni realizzate da soggetti esterni è abbastanza positivo.
L'impatto delle rilevazioni nelle scuole. I punti di vista della pubblica amminbistrazione e delle istituzioni scolastiche bolognesi
57
94
MARCUCCIO M.; GIOVANNINI M. L
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/384540
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact