La V edizione della Conferenza ESERA (European Science Education Research Association) si è svolta a Barcellona dal 28 agosto all'1 settembre 2005, presso l'Università Pompeu Fabra. Aderiscono ad ESERA più di quattrocento studiosi di tutto il mondo, tra cui tredici italiani, ma la Conferenza ha radunato circa 500 partecipanti. L'Associazione ESERA raggruppa coloro che s'interessano di ricerca applicata alla didattica delle scienze. Il sottotitolo della Conferenza 2005 era il seguente: Contribution of Research to Enhancing Students' Interest in Learning Science (CRESILS). E' ben noto infatti, anche al di fuori dell'ambiente accademico, che negli ultimi decenni il numero del studenti che si iscrivono alle Facoltà scientifiche ha subito un calo pauroso, specialmente per quanto riguarda gli studi di fisica, chimica e matematica. Ciò sta destando notevole preoccupazione, sia a livello politico che a livello industriale, dove si teme che tra pochi anni verranno a mancare figure professionali indispensabili allo sviluppo. Poiché il problema investe numerosi Paesi ed è particolarmente sentito in Europa, si teme che ciò acceleri il declino del Vecchio Continente e lo renda sempre meno competitivo nei confronti del resto del mondo, in particolare dell'Asia. Si è capito che è necessario coltivare gli interessi scientifici dei giovani fin dalla più tenera età ed è per questo che nella Conferenza ESERA 2005 la didattica delle scienze, specialmente a livello di scuola secondaria e primaria, ha avuto largo spazio, senza trascurare ovviamente l'Università, la formazione dei docenti, la percezione pubblica della scienza e l'educazione permanente.

V Conferenza ESERA Barcellona 2005

TADDIA, MARCO
2006

Abstract

La V edizione della Conferenza ESERA (European Science Education Research Association) si è svolta a Barcellona dal 28 agosto all'1 settembre 2005, presso l'Università Pompeu Fabra. Aderiscono ad ESERA più di quattrocento studiosi di tutto il mondo, tra cui tredici italiani, ma la Conferenza ha radunato circa 500 partecipanti. L'Associazione ESERA raggruppa coloro che s'interessano di ricerca applicata alla didattica delle scienze. Il sottotitolo della Conferenza 2005 era il seguente: Contribution of Research to Enhancing Students' Interest in Learning Science (CRESILS). E' ben noto infatti, anche al di fuori dell'ambiente accademico, che negli ultimi decenni il numero del studenti che si iscrivono alle Facoltà scientifiche ha subito un calo pauroso, specialmente per quanto riguarda gli studi di fisica, chimica e matematica. Ciò sta destando notevole preoccupazione, sia a livello politico che a livello industriale, dove si teme che tra pochi anni verranno a mancare figure professionali indispensabili allo sviluppo. Poiché il problema investe numerosi Paesi ed è particolarmente sentito in Europa, si teme che ciò acceleri il declino del Vecchio Continente e lo renda sempre meno competitivo nei confronti del resto del mondo, in particolare dell'Asia. Si è capito che è necessario coltivare gli interessi scientifici dei giovani fin dalla più tenera età ed è per questo che nella Conferenza ESERA 2005 la didattica delle scienze, specialmente a livello di scuola secondaria e primaria, ha avuto largo spazio, senza trascurare ovviamente l'Università, la formazione dei docenti, la percezione pubblica della scienza e l'educazione permanente.
2006
Taddia M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/38447
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact