“Documenti” e “Monumenti”: un contributo alla epistemologia bibliografica