Oggigiorno il mercato di riferimento di molte realtà produttive e distributive, facenti capo ai più diversi settori mercelogici, si caratterizza per forti spinte globalizzanti con implicazioni non trascurabili nella gestione e controllo della logistica, specialmente qualora si vogliano simultaneamente garantire alti livelli di servizio al cliente e il contenimento dei costi di gestione e controllo della supply chain. Il presente studio presenta lo sviluppo, l’applicazione e la comparazione di alcuni modelli matematici di supporto alla progettazione e pianificazione di una rete distributiva multilivello attraverso la quale opera una multinazionale leader nella produzione di componenti elettronici. I modelli originali e di validità generale, riconducibili alla programmazione lineare intera e presentati in questa memoria, trovano ispirazione dall’ampia letteratura scientifica dedicata al facility management e più precisamente al problema della locazione-allocazione applicato alla progettazione di network distributivi multilivello (facility location allocation problem). Il problema consiste nella scelta di ubicare geograficamente alcuni impianti produttivi e/o distributivi e simultaneamente di stabilire l’entità dei flussi tra questi (tipicamente centri distributivi o magazzini periferici in conto deposito), altri stabilimenti e clienti finali la cui ubicazione è nota, compatibilmente al soddisfacimento della domanda dei consumatori, al rispetto dei tempi di consegna, alla capacità finita di stoccaggio dei diversi impianti e orientativamente alla minimizzazione dei costi globali di installazione ed esercizio dell’intero network logistico. I principali risultati, ottenuti dall’applicazione dei modelli matematici sviluppati, vengono discussi e comparati allo scopo di determinare la configurazione ottimale della rete.

Progettazione e gestione di un network distributivo multilivello

MANZINI, RICCARDO;PARESCHI, ARRIGO;REGATTIERI, ALBERTO
2004

Abstract

Oggigiorno il mercato di riferimento di molte realtà produttive e distributive, facenti capo ai più diversi settori mercelogici, si caratterizza per forti spinte globalizzanti con implicazioni non trascurabili nella gestione e controllo della logistica, specialmente qualora si vogliano simultaneamente garantire alti livelli di servizio al cliente e il contenimento dei costi di gestione e controllo della supply chain. Il presente studio presenta lo sviluppo, l’applicazione e la comparazione di alcuni modelli matematici di supporto alla progettazione e pianificazione di una rete distributiva multilivello attraverso la quale opera una multinazionale leader nella produzione di componenti elettronici. I modelli originali e di validità generale, riconducibili alla programmazione lineare intera e presentati in questa memoria, trovano ispirazione dall’ampia letteratura scientifica dedicata al facility management e più precisamente al problema della locazione-allocazione applicato alla progettazione di network distributivi multilivello (facility location allocation problem). Il problema consiste nella scelta di ubicare geograficamente alcuni impianti produttivi e/o distributivi e simultaneamente di stabilire l’entità dei flussi tra questi (tipicamente centri distributivi o magazzini periferici in conto deposito), altri stabilimenti e clienti finali la cui ubicazione è nota, compatibilmente al soddisfacimento della domanda dei consumatori, al rispetto dei tempi di consegna, alla capacità finita di stoccaggio dei diversi impianti e orientativamente alla minimizzazione dei costi globali di installazione ed esercizio dell’intero network logistico. I principali risultati, ottenuti dall’applicazione dei modelli matematici sviluppati, vengono discussi e comparati allo scopo di determinare la configurazione ottimale della rete.
XXXI Convegno Nazionale ANIMP/OICE/UAMI
MANZINI R.; CASSARINI A.; PARESCHI A.; REGATTIERI A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/3716
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact