Sulla lettura in frequenza della risposta all'impulso nelle grandi sale