Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una grande proliferazione e diffusione di linee guida. Per numerosi temi clinici e nei più svariati ambiti, le linee guida sono divenute un importante strumento per guidare i comportamenti dei clinici e del personale d’assistenza. Il recente avvento della evidence-based practice ha ulteriormente spinto all’uso di linee guida di buona qualità e che esplicitino la forza delle raccomandazioni sulla base dei livelli di evidenza disponibili. Anche nell’ambito delle lesioni da decubito sono disponibili numerose linee guida e, dopo le prime prodotte dall’AHCPR statunitense, praticamente ogni paese occidentale si è dotato di linee guida sulla prevenzione e/o il trattamento delle lesioni da decubito. Il Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna ha emanato alla fine del 2001 le linee guida per la Prevenzione ed il trattamento delle lesioni da decubito, aggiornate poi nel 2003, le ha diffuse a tutte le unità operative ed, a distanza di tre anni, si è voluto valutare il livello di appropriatezza nell’uso delle medicazioni avanzate. L’audit clinico è stato avviato a fine 2004 e si è concluso nel primo semestre del 2006. La riduzione dell’inappropriatezza dell’8% è un risultato positivo che dimostra come il coinvolgimento nell’audit clinico degli operatori che gestiscono il problema sia una strategia da perseguire. Tuttavia l’aumento della “area grigia” è un dato importante, in quanto giustifica la necessità di rivedere le linee guida ed adattarle alle situazioni ed ai contesti. Infatti, le linee guida sono del 2001 e, a distanza di cinque anni, dimostrano la loro inadeguatezza a gestire tutte le situazioni. L’assistenza evolve continuamente e qualunque indicazione statica è destinata ad invecchiare ed essere superata dalla comparsa di nuove prove di efficacia.

Un audit clinico sull'uso delle medicazioni per le lesioni da decubito, dopo l'introduzione di linee guida.

CHIARI, PAOLO;
2007

Abstract

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una grande proliferazione e diffusione di linee guida. Per numerosi temi clinici e nei più svariati ambiti, le linee guida sono divenute un importante strumento per guidare i comportamenti dei clinici e del personale d’assistenza. Il recente avvento della evidence-based practice ha ulteriormente spinto all’uso di linee guida di buona qualità e che esplicitino la forza delle raccomandazioni sulla base dei livelli di evidenza disponibili. Anche nell’ambito delle lesioni da decubito sono disponibili numerose linee guida e, dopo le prime prodotte dall’AHCPR statunitense, praticamente ogni paese occidentale si è dotato di linee guida sulla prevenzione e/o il trattamento delle lesioni da decubito. Il Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna ha emanato alla fine del 2001 le linee guida per la Prevenzione ed il trattamento delle lesioni da decubito, aggiornate poi nel 2003, le ha diffuse a tutte le unità operative ed, a distanza di tre anni, si è voluto valutare il livello di appropriatezza nell’uso delle medicazioni avanzate. L’audit clinico è stato avviato a fine 2004 e si è concluso nel primo semestre del 2006. La riduzione dell’inappropriatezza dell’8% è un risultato positivo che dimostra come il coinvolgimento nell’audit clinico degli operatori che gestiscono il problema sia una strategia da perseguire. Tuttavia l’aumento della “area grigia” è un dato importante, in quanto giustifica la necessità di rivedere le linee guida ed adattarle alle situazioni ed ai contesti. Infatti, le linee guida sono del 2001 e, a distanza di cinque anni, dimostrano la loro inadeguatezza a gestire tutte le situazioni. L’assistenza evolve continuamente e qualunque indicazione statica è destinata ad invecchiare ed essere superata dalla comparsa di nuove prove di efficacia.
ASSISTENZA INFERMIERISTICA E RICERCA
P. Chiari; M. Fontana; T. Bianchi; C. Bonzagni; C. Galetti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/36118
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact