Secondi nell’export, resta il nodo della valorizzazione