L’insufficienza epatica secondaria alla cirrosi causata dal virus dell’epatite C rappresenta oggi la principale indicazione per il trapianto di fegato. Il problema maggiore per i pazienti che eseguono questo intervento è rappresentato dalla recidiva della malattia. A 5 anni dall’intervento circa il 30% dei trapiantati presenta una cirrosi documentata dall’esame istologico e un 10% muore o perde il graft per motivi direttamente correlati al virus. La velocità e la severità con cui la malattia si sviluppa è multifattoriale ed è secondaria a fattori legati al virus, al donatore, all’intervento chirurgico, a relazioni immunologiche ed anche alla terapia antirigetto. La recidiva dell’epatite rappresenta tuttavia un fattore meno importante se confrontato con i decessi dei pazienti inseriti nella lista di attesa e la mortalità direttamente legata alla procedura chirurgica.

I risultati del trapianto di fegato nei pazienti HCV positivi

GRAZI, GIAN LUCA
2006

Abstract

L’insufficienza epatica secondaria alla cirrosi causata dal virus dell’epatite C rappresenta oggi la principale indicazione per il trapianto di fegato. Il problema maggiore per i pazienti che eseguono questo intervento è rappresentato dalla recidiva della malattia. A 5 anni dall’intervento circa il 30% dei trapiantati presenta una cirrosi documentata dall’esame istologico e un 10% muore o perde il graft per motivi direttamente correlati al virus. La velocità e la severità con cui la malattia si sviluppa è multifattoriale ed è secondaria a fattori legati al virus, al donatore, all’intervento chirurgico, a relazioni immunologiche ed anche alla terapia antirigetto. La recidiva dell’epatite rappresenta tuttavia un fattore meno importante se confrontato con i decessi dei pazienti inseriti nella lista di attesa e la mortalità direttamente legata alla procedura chirurgica.
Grazi GL
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/33845
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact