Breve riflessione “militante” sui nuovi orizzonti della pedagogia attoriale in età postregistica, tesa ad evidenziare l’importanza di dare risposta, negli odierni processi di formazione dell’attore, alla “sfida della complessità” lanciata al teatro dalla realtà contemporanea, così come a richiamare l’attenzione sul peso che oggi, nella pedagogia attorica, devono avere lo studio delle strategie atte alla ricostruzione del rapporto con il pubblico e l’assidua frequentazione del linguaggio musicale.

Al di là della regìa: appunti per una nuova pedagogia dell’attore

LONGHI, CLAUDIO
2014

Abstract

Breve riflessione “militante” sui nuovi orizzonti della pedagogia attoriale in età postregistica, tesa ad evidenziare l’importanza di dare risposta, negli odierni processi di formazione dell’attore, alla “sfida della complessità” lanciata al teatro dalla realtà contemporanea, così come a richiamare l’attenzione sul peso che oggi, nella pedagogia attorica, devono avere lo studio delle strategie atte alla ricostruzione del rapporto con il pubblico e l’assidua frequentazione del linguaggio musicale.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/326516
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact