Gli aspetti inerenti il consumo e l’approvvigionamento di energia elettrica e termica stanno rivestendo un ruolo sempre più importante nel sistema ospedaliero. In tale settore, in passato è stata quasi esclusivamente rivolta attenzione verso la qualità del servizio offerto, mentre oggigiorno, anche come conseguenza dei sempre più restrittivi vincoli di spesa, si comincia a prendere atto che alcuni interventi per il contenimento dei costi dell’energia possono essere posti in opera senza portare ad una riduzione del livello di servizio. In quest’ambito, l’adozione di impianti di cogenerazione per la produzione combinata di energia elettrica e termica rappresenta una valida alternativa all’impiego dei tradizionali metodi di approvvigionamento. Per contro, la loro installazione comporta un notevole esborso iniziale. La realizzazione di una buona progettazione e di una corretta valutazione dei tempi di recupero dell’investimento diventano quindi fondamentali per poter mettere in luce la reale convenienza che deriva dall’adozione di tali sistemi. Nella presente memoria è quindi presentato lo studio di fattibilità di un impianto di cogenerazione a gas naturale destinato a servire un importante ospedale situato in Umbria. Lo studio, dopo aver affrontato in una prima fase tutti gli aspetti tecnici e progettuali, mostra come la soluzione cogenerativa possa portare a notevoli convenienze economiche con tempi di recupero dell’investimento più che accettabili.

Studio di fattibilità di un impianto di cogenerazione alimentato a gas naturale per un’azienda ospedaliera

MORA, CRISTINA;
2004

Abstract

Gli aspetti inerenti il consumo e l’approvvigionamento di energia elettrica e termica stanno rivestendo un ruolo sempre più importante nel sistema ospedaliero. In tale settore, in passato è stata quasi esclusivamente rivolta attenzione verso la qualità del servizio offerto, mentre oggigiorno, anche come conseguenza dei sempre più restrittivi vincoli di spesa, si comincia a prendere atto che alcuni interventi per il contenimento dei costi dell’energia possono essere posti in opera senza portare ad una riduzione del livello di servizio. In quest’ambito, l’adozione di impianti di cogenerazione per la produzione combinata di energia elettrica e termica rappresenta una valida alternativa all’impiego dei tradizionali metodi di approvvigionamento. Per contro, la loro installazione comporta un notevole esborso iniziale. La realizzazione di una buona progettazione e di una corretta valutazione dei tempi di recupero dell’investimento diventano quindi fondamentali per poter mettere in luce la reale convenienza che deriva dall’adozione di tali sistemi. Nella presente memoria è quindi presentato lo studio di fattibilità di un impianto di cogenerazione a gas naturale destinato a servire un importante ospedale situato in Umbria. Lo studio, dopo aver affrontato in una prima fase tutti gli aspetti tecnici e progettuali, mostra come la soluzione cogenerativa possa portare a notevoli convenienze economiche con tempi di recupero dell’investimento più che accettabili.
Atti delle sessioni tecnico-scientifiche del XXXI convegno nazionale ANIMP OICE UAMI
R. GAMBERINI; A. GRASSI; C. MORA; B. RIMINI
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/28352
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact