Sulla ricostruzione del Teatro del Mondo di Aldo Rossi