Attraverso molti confini. Intervista a Georg Iggers, storico indipendente