Fratture pertrocanteriche: sintesi o protesi?