Nella recensione si discute, sulla scorta della bibliografia più recente, il concetto critico di "anamorfosi", applicato a un gruppo di scrittori esemplari, da Papini a Pirandello, che aprono la letteratura italiana al modernismo novecentesco.

Angelo M. Mangini, Letteratura come anamorfosi. Teoria e prassi del fantastico nell’Italia del primo Novecento.

NOBILI, CLAUDIA SEBASTIANA
2011

Abstract

Nella recensione si discute, sulla scorta della bibliografia più recente, il concetto critico di "anamorfosi", applicato a un gruppo di scrittori esemplari, da Papini a Pirandello, che aprono la letteratura italiana al modernismo novecentesco.
Claudia Sebastiana Nobili
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/257742
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact