Il presente contributo ripercorre le tappe fondamentali della nascita dell’informatica giuridica all’interno dell’Università di Bologna e conseguentemente anche le fasi evolutive del CIRSFID che si è fatto promotore di questa disciplina a livello locale, nazionale ed internazionale. La narrazione fonda le sue radici su due fonti storiche: i) documenti di archivio reperiti presso l’Ateneo di Bologna, che documentano le tappe istituzionali della nascita del centro di ricerca e fotografano così le iniziative da questo avviate per favorire a livello accademico il radicarsi dell’informatica giuridica come insegnamento universitario; ii) numerose interviste al fondatore del CIRSFID, prof. Enrico Pattaro, e al prof. Giovanni Sartor per colmare con il racconto le lacune che i documenti non ricostruiscono e arricchire così la narrazione con elementi aneddotici. Dopo l’excursus storico il contributo sposta l’attenzione al presente, tratteggiando la metodologia, le caratteristiche e le attività dell’informatica giuridica bolognese quali l’interdisciplinarietà, l’internazionalizzazione e l’applicazione concreta degli studi teorici. Infine si tratteggia il futuro dell’informatica giuridica come disciplina che, utilizzando il metodo filosofico analitico, favorisce l’introduzione nella società delle nuove tecnologie, attuali e futuribili, nella loro massima potenzialità e nel rispetto dei principi e dei valori giuridici ed etici.

Il CIRSFID e l'informatica giuridica

PALMIRANI, MONICA
2014

Abstract

Il presente contributo ripercorre le tappe fondamentali della nascita dell’informatica giuridica all’interno dell’Università di Bologna e conseguentemente anche le fasi evolutive del CIRSFID che si è fatto promotore di questa disciplina a livello locale, nazionale ed internazionale. La narrazione fonda le sue radici su due fonti storiche: i) documenti di archivio reperiti presso l’Ateneo di Bologna, che documentano le tappe istituzionali della nascita del centro di ricerca e fotografano così le iniziative da questo avviate per favorire a livello accademico il radicarsi dell’informatica giuridica come insegnamento universitario; ii) numerose interviste al fondatore del CIRSFID, prof. Enrico Pattaro, e al prof. Giovanni Sartor per colmare con il racconto le lacune che i documenti non ricostruiscono e arricchire così la narrazione con elementi aneddotici. Dopo l’excursus storico il contributo sposta l’attenzione al presente, tratteggiando la metodologia, le caratteristiche e le attività dell’informatica giuridica bolognese quali l’interdisciplinarietà, l’internazionalizzazione e l’applicazione concreta degli studi teorici. Infine si tratteggia il futuro dell’informatica giuridica come disciplina che, utilizzando il metodo filosofico analitico, favorisce l’introduzione nella società delle nuove tecnologie, attuali e futuribili, nella loro massima potenzialità e nel rispetto dei principi e dei valori giuridici ed etici.
2014
Monica Palmirani
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/253151
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact