Lo scienziato savio. Galileo e i letterati