L'articolo suggerisce la possibilità di leggere il riferimento intertestuale alla Tebaide di Stazio in Purg. XXVI, 94-96 come evocazione della presenza/assenza di Guido Cavalcanti e suggerisce la possibilità di vedere anche nel personaggio di Arnaut Daniel un 'controfigura' dell'amico-rivale.

«Fratello, dove sei?». La Tebaide e il fantasma di Guido Cavalcanti in Purg. XXVI: 94-96

MANGINI, ANGELO MARIA
2009

Abstract

L'articolo suggerisce la possibilità di leggere il riferimento intertestuale alla Tebaide di Stazio in Purg. XXVI, 94-96 come evocazione della presenza/assenza di Guido Cavalcanti e suggerisce la possibilità di vedere anche nel personaggio di Arnaut Daniel un 'controfigura' dell'amico-rivale.
Angelo M., Mangini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/234486
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 2
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact