Ricostruendo il contesto teologico a cui Dante fa riferimento nel canto XI, l'articolo segnala un malinteso diffuso in molti autorevoli commenti e mette in dubbio la necessità di attribuire a Dante lo stesso errore storico in cui incorrono molti suoi esegeti. Una condanna dell'eresia monofisita effettivamente professata da Fotino di Tessalonica appare infatti perfettamente compatibile con la posizione ideologica di Dante e le strutture fondamentali del suo immaginario teologico.

Inferno XI, 8-9: “Fotino! Chi era costui?”

MANGINI, ANGELO MARIA
2008

Abstract

Ricostruendo il contesto teologico a cui Dante fa riferimento nel canto XI, l'articolo segnala un malinteso diffuso in molti autorevoli commenti e mette in dubbio la necessità di attribuire a Dante lo stesso errore storico in cui incorrono molti suoi esegeti. Una condanna dell'eresia monofisita effettivamente professata da Fotino di Tessalonica appare infatti perfettamente compatibile con la posizione ideologica di Dante e le strutture fondamentali del suo immaginario teologico.
Angelo M., Mangini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/234485
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact