Il monitoraggio del particolato atmosferico riveste fondamentale importanza nella protezione del patrimonio culturale in quanto, per garantirla, è indispensabile conoscerne la composizione, in particolare della frazione solubile. Attualmente pochi sono i dati disponibili relativi a misure effettuate in prossimità dei monumenti. Il dosaggio della componente carboniosa nel particolato atmosferico risulta poi estremamente problematica e complessa. Nel presente lavoro, che ha lo scopo di fornire indicazioni utili ai responsabili della protezione e conservazione dei beni culturali, agli urbanisti e gestori del traffico e ai legislatori responsabili delle direttive di qualità dell’aria, vengono riportati alcuni risultati preliminari relativi alle indagini analitiche effettuate sull’aerosol atmosferico presso le Porte Nord e Sud del Battistero di Firenze. Le misure effettuate interessano la componente ionica e il carbonio non carbonatico. Il campionamento è stato eseguito utilizzando filtri in policarbonato, per le analisi in cromatografia ionica, e filtri di quarzo per le analisi della componente carboniosa. Dalla elaborazione dei dati analitici ottenuti nel corso del primo anno di monitoraggio e dei parametri metereologici e microclimatici rilevati, sono emerse importanti indicazioni riguardo le sorgenti di emissione dei principali inquinanti atmosferici presenti nell’area circostante le due Porte oggetto di studio del Battistero di Firenze e correlati con il degrado del materiale lapideo del monumento.

Il particolato atmosferico. Monitoraggio e cause.

GHEDINI, NADIA;
2005

Abstract

Il monitoraggio del particolato atmosferico riveste fondamentale importanza nella protezione del patrimonio culturale in quanto, per garantirla, è indispensabile conoscerne la composizione, in particolare della frazione solubile. Attualmente pochi sono i dati disponibili relativi a misure effettuate in prossimità dei monumenti. Il dosaggio della componente carboniosa nel particolato atmosferico risulta poi estremamente problematica e complessa. Nel presente lavoro, che ha lo scopo di fornire indicazioni utili ai responsabili della protezione e conservazione dei beni culturali, agli urbanisti e gestori del traffico e ai legislatori responsabili delle direttive di qualità dell’aria, vengono riportati alcuni risultati preliminari relativi alle indagini analitiche effettuate sull’aerosol atmosferico presso le Porte Nord e Sud del Battistero di Firenze. Le misure effettuate interessano la componente ionica e il carbonio non carbonatico. Il campionamento è stato eseguito utilizzando filtri in policarbonato, per le analisi in cromatografia ionica, e filtri di quarzo per le analisi della componente carboniosa. Dalla elaborazione dei dati analitici ottenuti nel corso del primo anno di monitoraggio e dei parametri metereologici e microclimatici rilevati, sono emerse importanti indicazioni riguardo le sorgenti di emissione dei principali inquinanti atmosferici presenti nell’area circostante le due Porte oggetto di studio del Battistero di Firenze e correlati con il degrado del materiale lapideo del monumento.
Impatto Ambientale. Monitoraggio sulle porte bronzee del Battistero di Firenze
21
23
Sabbioni C.; Ghedini N.; Bonazza A.; Dilillo M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/22227
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact